Archive for ‘Operazione Squalo Elefante’

28 ottobre 2016

squali di plastica

Almeno 15 specie di squali e razze, cioè un terzo delle specie mediterranee, ingerisce plastica: è il triste risultato che MedSharks, partner di Clean Sea Life, sta presentando al congresso annuale della European Elasmobranch Association in corso a Bristol, Inghilterra. La parola chiave è “almeno”: perché solo una ventina delle 45 specie di elasmobranchi (squali e razze) è stata analizzata, e la realtà probabilmente è assai peggiore.

Il lavoro (che potete scaricare qui) mostra come lo squalo elefante potrebbe ingerire insieme al plancton fino a 12000 particelle di microplastica in un giorno. Ma diversi ricercatori hanno trovato plastica e rifiuti anche nello stomaco di verdesche, spinaroli, aquile di mare e molte specie razze.

Un motivo in più per raccogliere i rifiuti marini, ed evitare di lasciarne in giro altri!

14523063_1306331256086426_8057111795244182225_n.jpg

Annunci
14 novembre 2012

appuntamento mercoledì 21 all’Acquario Civico di Milano

Mercoledi 21 alle 21 all’Acquario Civico di Milano racconteremo in anteprima le novita’ e le scoperte dell’Operazione Squalo Elefante, che saranno poi presentate al mondo scientifico due giorni dopo al congresso degli ‘squalologi europei’. Parleremo anche di un altro progetto di MedSharks: “hai visto un uovo di gattuccio?”, che traccia assieme ai subacquei una mappa delle zone di riproduzione dei gattucci maggiori o gattopardi.

La conferenza è aperta al pubblico, vi aspettiamo!

L‘Operazione Squalo Elefante è la prima ricerca “sul campo” su questo grande animale. Iniziata nel 2005 da MedSharks, è ora condotta da MedSharks e CTS con il supporto della Associazione Italiana della Fondation Prince Albert II de Monaco onlus

Hai visto un uovo di Gattuccio? è un progetto MedSharks con il supporto della Save Our Seas Foundation e di ADISUB

16 ottobre 2012

our new exciting research!

MedSharks – the Italian research and conservation association – is getting ready for the European Elasmobranch Association meeting in Milan in november with exciting updates on its work on Mediterranean basking sharks: we’ve involved oceanographers and even the Navy to learn why baskers like some specific spots in Sardinia (the big island in the middle of the Med which we discovered is a seasonal stop-over in their migrations). We also tried to assess the impact of pollution (really exciting and worrying news). This project, called Operazione Squalo Elefante, is supported by the Italian branch of the Fondation Prince Albert II de Monaco. We’re also presenting official stats on shark landings in Italy in the last seven years, and a fun citizen-science project called Mermaid’s Purse, supported by the Save Ours Seas Foundation, that involved divers to sketch a map of breeding grounds in Italy of the nursehound shark. Our websites badly need update and mantaining, so you might not find all informaton there yet… but it will be soon!

21 marzo 2012

cent’anni fa, un’altra donna cercava il cetorino in Sardegna

Si chiamava Rina Monti, ed è stata la prima professoressa universitaria che l’Italia abbia mai avuto. Nel 1910 venne a insegnare zoologia e anatomia comparata all’Università di Sassari  – ateneo che tra l’altro sabato festeggerà i 450 anni di vita – e in quello stesso anno pubblicò le sue osservazioni sui mari sardi: compresa la cattura di tre squali elefanti molto giovani. Leggi il post sul blog dell’Operazione Squalo Elefante

11 gennaio 2012

OSE-primo avvistamento del 2012… dalla Puglia!

Grazie ad Alfredo Melissano per la segnalazione di questo avvistamento nelle acque di San Cataldo, Lecce (video qui sotto). Alfredo ricorda correttamente che un anno fa un altro squalo elefante era stato avvistato a non molta distanza, a Frigole. Anche qui, insomma, son ricomparsi a un anno di distanza! Secondo Fernando Boero dell’Università di Lecce…

read more »

5 dicembre 2011

MedSharks a Trieste

Il 4 dicembre MedSharks è stata invitata a Trieste per la bella manifestazione organizzata dalla riserva marina di Miramare per festeggiare con i triestini i 25 anni delle sue attività. Sulla pagina Facebook della Riserva, potete vedere le foto.

Abbiamo parlato dell’Operazione Squalo Elefante, dello studio dello squalo plumbeo in Turchia e dello studio cui stiamo contribuendo sullo squalo bianco al fianco di Les Noble dell’Università di Aberdeen.

Il Museo di Storia Naturale di Trieste, che prima del suo trasloco aveva in esposizione il più grande esemplare di squalo bianco al mondo, ci ha consegnato un campione di pelle di questo squalo da cui i genetisti scozzesi sperano di ottenere informazioni preziose.

Questo è il filmato dell’Operazione Squalo Elefante che abbiamo proiettato:

22 novembre 2011

5° Settimana Europea dello Squalo 2011

Decine gli incontri in tutta Europa in occasione della quinta Settimana Europea dello Squalo, dal 15 al 23 ottobre, per richiamare l’attenzione sui rischi che corre il predatore più malfamato e bistrattato degli oceani. L’obiettivo di queste iniziative è fare pressione sui Ministri della Pesca che si troveranno a breve a decidere di “chiudere le scappatoie” nella legislazione corrente sul finning in Europa. Firma anche tu la petizione!

read more »

29 ottobre 2011

OSE- squali elefante… a Berlino!

Interessante trasferta per l’Operazione Squalo Elefante in occasione del congresso 2011 della European Elasmobranch Association,  che si è svolto a Berlino a fine ottobre, dove la nostra ricerca ha suscitato molto interesse nella comunità scientifica internazionale.

Qui il poster che riassume il nostro lavoro.

19 ottobre 2011

OSE- incontro a Cala Gonone

Il 19 ottobre all’acquario di Cala Gonone, in Sardegna, il protagonista è stato lo squalo elefante, il più grande squalo del Mediterraneo. Ne ha parlato Eleonora de Sabata, presidente di MedSharks associazione di ricerca e conservazione sugli squali mediterranei che da anni porta avanti l’Operazione Squaleo Elefante, nell’ambito della quinta Settimana Europea dello Squalo

read more »

11 febbraio 2011

OSE- in Puglia, intanto…

Dopo le segnalazioni di Danela Esposito di avvistamenti a Santa Maria di Leuca e Gallipoli, sabato 12 uno squalo elefante si è presentato anche a Taranto, dove è stato fotografato dagli uomini della capitaneria di porto impegnati nei controlli contro la pesca abusiva.