come passiamo i pomeriggi

Siete curiosi di sapere come passiamo i nostri pomeriggi fra un?immersione e l?altra? Schediamo e cataloghiamo i nostri animali per creare un archivio di foto-identificazione. La tecnica di foto-identificazione è stata utilizzata negli studi di popolazione di Cetacei. Questo metodo ha il vantaggio di essere una tecnica di identificazione non invasiva, ideale per studiare animali sfuggenti come gli squali. A differenza dei colleghi che studiano i Cetacei noi abbiamo la possibilità di fotografare non solo la pinna dorsale, ma tutto il corpo degli animali a una distanza molto ravvicinata (dopo tante ore di esperienza in acqua con gli squali). Questo lavoro ci permette:
? di trarre informazioni riguardo alla dimensione della popolazione studiata
? il riconoscimento individuale permette di annotare la presenza giornaliera nella baia dell?individuo
? possiamo sapere di anno in anno chi torna nella baia
? se abbiamo l?opportunità di raccogliere foto di squali grigi in altre località possiamo verificare se sono gli stessi animali che si spostano
? Infine, fotografando animali a una distanza nota e confrontandoli con oggetti di dimensioni note, è possibile risalire alla dimensione degli individui.

In questa spedizione abbiamo già foto-identificato ben 26 squali che hanno macchie, morsi, nei, ferite sul loro corpo. Ma il segno che stiamo cercando sul corpo delle nostre ?squalotte? sono i mordi ?dell?amore?. Vi faremo sapere!!!!!!!!!!!!!!!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: