c’è anche un maschietto

La baia continua a stupirmi per la quantità di pesce che ci gira. Dagli avannotti alle ricciole giganti (oggi ne abbiamo incontrate un branco di almeno una ventina di esemplari, tutte gigantesche), pompàno, barracuda, pesci balestra, pesci pappagallo, cernie più o meno strane – questo mare è davvero ricco, e assai diverso dal nostro. Il fondale invece è molto spoglio, pelato, povero e questo contrasta con la ricchezza di sostanze nutritive che intorbidiscono un poco l’acqua. E’ l’acqua dolce che sgorga dalle rocce – e che quando si mischia all’acqua di mare rende impossibile vedere – a innescare questa catena virtuosa: tante sostanze nutritizie per i piccoli pesci, e quindi un ambiente ideale dove i piccoli squali possono crescere con tanto cibo a disposizione. Non vedo l’ora che arrivino le ricercatrici: vedere questi squali è un privilegio assoluto, ma non ci basta piu’ solo vederli. Vogliamo capire qualcosa in piu’ di loro e della loro vita. Vedere un animale per una frazione di secondo o pure un minuto intero è come non aver visto nulla. Cosa potrebbe capire della razza umana un alieno che ci scorgesse per un minuto a passeggio per strada

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: